“La Laurea di Martina “

“La Laurea di Martina “

 Buon pomeriggio care Rose Verdi, ecco il mio progetto di allestimento comprensivo di confezionamento confetti per la Laurea. Il progetto lo dedico a una ragazza di nome Martina, giovane laureata.

La prima idea che ho avuto è realizzare una cornice decorata a tema, dove ho immaginato Martina  assieme ai suoi amici fare delle foto-ricordo della festa..

Ho proposto di realizzare  questo mio progetto al ristorante di Bartolo e Mica, coinvolgendo Vittorio e Sara.
Bartolo e Mica è un ristorante a conduzione famigliare, di origine Siciliana creato dai nonni Bartolo e Mica, portato avanti da papà Nicola, e ora gestito dai figli Vittorio e Sara con l’aiuto della fantasiosa Chef Alessia Muccioli.

La loro cucina propone la tradizione Siciliana con piatti genuini, sfiziosi e generosi nelle porzioni. 
Vittorio fa gli onori di casa accogliendo gli ospiti, con gentilezza e cordialità, ed è sempre disponibile ad accontentare i clienti con i fuori menù, o le modifiche dell’ ultimo momento.
Sara è il suo braccio destro che lo aiuta nel servizio ed è lei che si occupa della preparazione dei dolci, che sono buonissimi e golosissimi!! 
 Ancor oggi ricordo un dolce al peperone preparato da Sara servito alla fine di una serata a tema avvenuto anni fa che mi ha letteralmente sorpresa e conquistata!!

Ecco la mia proposta di allestimento del tavolo per festeggiare la Laurea di Martina.
Un fiocco di tulle rosso sulle sedie, il cappello da laureata per i bicchieri
 i confetti per la laurea,
una foglia di alloro (non può mancare) inserita nel tovagliolo..

Un  biglietto con fiocco rosso legato alla forchetta ad omaggiare la laureata,

 Il Menù personalizzato e la torta Red Velvet creata da Sara.
Bartolo e Mica li trovate in via Filippo Turati n 21 a Novate Milanese.
Tl 02 3566959
Su Fb:
Bartolo e Mica offrono un servizio d’asporto. Tutte le info sulla loro pagina.
Ringrazio Vittorio e Sara per la loro disponibilità per la realizzazione di questo progetto.
Un caro saluto a voi che mi seguite, a presto
Michela